Accademia Accademia della Crusca
Cerca nel sito 
Pagina d'entrata > Notiziario > Sotto la lente > Notizie dall'Accademia > Gonfalone d'Argento ad Anna Jampol'skaja
  L'Accademia
  Storia
  Attività
  Pubblicazioni
  Biblioteca virtuale
  La lingua in rete
  Crusca in gioco

Mappa del sito
Gonfalone d'Argento ad Anna Jampol'skaja
[ Notizie dall'Accademia ]


Gonfalone d'Argento ad Anna Jampol'skaja
(Festa della Toscana 2007
)

 


Anna Jampol'skaja, giovane docente di Lingua e Letteratura italiana presso il Dipartimento di Traduzione Letteraria dell'Istituto Universitario di Letteratura “Massimo Gorkij” di Mosca, è stata premiata dalla Regione Toscana con il Gonfalone d'Argento, in occasione della Festa della Toscana 2007 (Giovani talenti, magnifiche eccellenze). La studiosa è stata segnalata dall'Accademia della Crusca per i suoi numerosi e meritevoli studi sulla lingua italiana.

Anna Jampols'kaja, laureatasi nel 1991 in Linguistica teorica e applicata presso la Facoltà di Filologia dell’Università Statale di Mosca “M. V. Lomonosov”, ha frequentato numerosi corsi di aggiornamento per gli insegnanti di italiano all'estero e, a partire dal 2003, collabora con l'Accademia della Crusca.
Si è occupata di teoria e tecnica della traduzione dall'italiano al russo e viceversa; in questo ambito sta per essere pubblicato il volume, in collaborazione con Francesca Fici, Le forme verbali dell’italiano e del russo. Problemi di interpretazione e di traduzione (Firenze, Le Lettere).
Attualmente sta curando un numero monografico della rivista moscovita Inostrannaja Literatura (Letteratura Straniera) dedicato alla letteratura italiana dell’ultimo decennio. È impegnata inoltre in uno studio su Lingua e stile di Aldo Palazzeschi.

Foto: Anna Jampol'skaja premiata con il Gonfalone d'Argento



Appello degli accademici della Crusca
Nicoletta Maraschio nuovo Presidente dell'Accademia
La scomparsa di Giovanni Nencioni
Gonfalone d'Argento ad Anna Jampol'skaja


Torna al livello superiore

Copyright 2002 - Accademia della Crusca - Tutti i diritti riservati