Accademia Accademia della Crusca
Cerca nel sito 
Pagina d'entrata > L'Accademia > Archivio > Storia dell'Archivio
  Storia
  Attività
  Notiziario
  Pubblicazioni
  Biblioteca virtuale
  La lingua in rete
  Crusca in gioco

Mappa del sito
Storia dell'Archivio
[ Archivio ]

Consulta l'Archivio Digitale

Cenni storici

Il nucleo originario dei documenti d’archivio, che risalgono alla sua fondazione nel 1583, fu trasferito presso la Biblioteca Magliabechiana nel 1783, in seguito al Rescritto Sovrano che decretava l’accorpamento della Crusca all’Accademia Fiorentina. Dopo la riapertura nel 1811 si conservarono in modo costante e preciso tutti i documenti prodotti dall'Accademia e a metà dell'Ottocento si iniziò il recupero del materiale custodito ancora presso la Biblioteca Magliabechiana. Ciononostante, i numerosi cambiamenti di sede dell'Accademia (tra le altre il locale in Piazza de’ Peruzzi, il Convento di S. Spirito, il Palazzo Medici Riccardi, il Convento di S. Marco, Palazzo de’ Giudici) avevano determinato, e determinarono anche in seguito, dispersioni e perdite di materiale. Spetta al lavoro più che trentennale di Severina Parodi, iniziato negli anni Sessanta, l’aver riunito, riordinato e in parte catalogato il materiale archivistico, curandone il trasferimento presso la nuova ed attuale sede della Villa Medicea di Castello, conclusosi nel 1974. Negli ultimi trent’anni l’Archivio dell’Accademia si è arricchito di preziosi Fondi di carattere linguistico e filologico, ancora in gran parte da inventariare. Sono le carte di Giorgio Pasquali (in parte catalogate), di Pietro Pancrazi, di Bruno Migliorini, di Alberto Chiari, di Flaminio Pellegrini, di Gianfranco Contini, di Francesco Pagliai e di Franca Ageno Brambilla. Delle carte di Gabriella Giacomelli, donate nel 2003, è già stato realizzato l’inventario informatico.

Nel dicembre 2005, in occasione della Tornata pubblica di presentazione di progetti ultimati «Navigare tra le parole. Dalle carte all’informatica» (Accademia della Crusca, 15 dicembre 2005), l’Archivio Storico è stato ufficialmente inaugurato e intitolato a Severina Parodi (1925-2003) per ricordarne l’opera di valorizzazione del patrimonio dell’Accademia.



Presentazione dell'Archivio
Norme per gli utenti­
Storia dell'Archivio
Patrimonio dell'Archivio
Archivio Storico «Severina Parodi»
Archivio Moderno
Avvisi­­
Progetti dell'Archivio
Eventi dell'Archivio


Copyright 2002 - Accademia della Crusca - Tutti i diritti riservati